#116 – Scrivere è per inguaribili romantici (perdenti)

In fondo scrivere è per inguaribili romantici.
Per gente che oscilla tra la desolazione dei disfacimenti di tutto – di corpi, di luoghi, di sentimenti, e l’euforia della creazione di tutto – di corpi, di luoghi, di sentimenti.
Scrivere è oscillare tra una cosa e l’altra, è sognare di perdersi del tutto, è sperare di non perdersi mai. 
Nel mondo dell’acclamazione dell’efficienza, scrivere è per inguaribili romantici perdenti.

Site Footer