#150 – Giro della Brianza (il mondo gira)

Ho incominciato a raccontare un porzione piccola così delle mie idee circa il restyling completo di BICITV alla presentazione del Giro della Brianza. Le persone dicono Wow, ma chissà.
La teoria è teoria, la pratica è pratica e le scommesse sono scommesse.
E le donne sono le donne.
Perché? Semplice. Gli aspetti che più mi sono piaciuti del prossimo Giro della Brianza sono stati pensati da una donna.
Mi piace la cura delle piccole cose e in questo sono maestre le donne.
Forse è un luogo comune.
Forse no.
Mi piace la formula del Giro della Brianza, gara più cronoscalata.
Mi piace l’idea della mascotte, uno scoiattolo di peluche di nome Briantino.
Mi piace il senso di passione e di significato in ogni angolo della manifestazione organizzata dalla Brian Val.
Anche il fatto di avere invitato i vincitori Taglietti e Colleoni dell’edizione precedente.
O anche le altre squadre juniores alla quale i Giovani Giussanesi hanno risposto presente.
Quando trascorri tanti anni in mezzo al ciclismo, sviluppi come una sorta di sesto senso per cui da come sono allestite le cose, capisci la mentalità di chi organizza.
Un peccato non esserci l’1 luglio.
Un peccato che le cose che amo mi sfuggono tutte.
In realtà, è magnifico così.
Oggi ho presentato maggiori dettagli del progetto BICITV a Giorgio e a Fabiano.
Questo è un progetto che amo, quello della prossima BICITV.
Sfuggirà.
Le cose vanno avanti.
Il mondo gira.
The world spins.
Le cose che non accadono sono spesso le migliori.
Dio benedica David Lynch.
Tutto si mescola sempre.
C’è qualcosa di vibrante nell’aria.
Sento che accadrà qualcosa di importante.

Site Footer