#232 | Elisa, Giulio, Letizia, Marta, Vittoria

Mi piace l’idea di mettere in fila i loro nomi così, in ordine alfabetico e senza i loro cognomi.
Mi piace perchè potrebbero essere i nomi di un qualsiasi ragazzo o ragazza che incomincia ad imbracciare una bicicletta e a sognare di essere un campione.
Ieri è stata una giornata epocale. Giulio Ciccone ha vestito la maglia gialla, mentre Elisa Balsamo, Marta Cavalli, Vittoria Guazzini e Letizia Paternoster hanno fatto registrare il record italiano dell’inseguimento a squadre ai campionati europei U23 su pista abbattendo il muro dei 4’16’’.
E da ‘vecchio zio’ del ciclismo quale sto diventando, è stato un piacere averli visti quando erano ancora Elisa, Giulio, Letizia, Marta e Vittoria e non erano ancora diventati Balsamo, Ciccone, Paternoster, Cavalli e Guazzini.
Il mio sogno è che questi giovani campioni guardino alle future generazioni con la naturalezza, l’attenzione e la sensibilità verso tutti quei ragazzi che, proprio ora, stanno imbracciando la bicicletta, sognando di emularli.
E, avendoli conosciuti, sono sicuro che sarà così. Una nuova e migliore generazione di corridori sta arrivando.

Site Footer