#272 | Mai dimenticare le proprie origini (anche se poi si va per un’altra strada)

Ho incominciato a lavorare nel mondo del ciclismo preoccupandomi della diffusione del ciclismo femminile 10 anni fa non perché fossi un appassionato di questo sport, ma perché pensavo che in Italia le donne meritassero più rispetto e più diritti nel mondo del lavoro.
Allora pensavo che io non potevo fare molto per migliorare la condizione delle donne in Italia e per cambiare una cultura fortemente maschilista, ma pensavo che qualcosa nel mio piccolo dovessi e potessi fare.
Caso vuole che mio padre aprì all’epoca una piccola squadra di ciclismo giovanile dedicata a sole donne. Ho pensato di dare una mano e di lavorarci su per farla conoscere.
Quindi ho tentato di fare evolvere l’attenzione al ciclismo femminile creando BICITV, unico portale italiano che pubblica a cadenza regolare video dedicati al settore giovanile femminile italiano.
I cambiamenti culturali partono da piccoli gesti, credo.
Strada da fare ce n’è ancora tanta, troppa.
C’è stata una ‘fiammata’ che ha portato alla “generazione del ’98, ’99, 2000”, una generazione di talenti straordinari, ma adesso il settore giovanile femminile è – a mio parere – entrato in crisi da almeno 3 anni.
C’è da lavorare. E con BICITV ce la metterò tutta con il massimo che posso fare a livello personale, con i miei pregi e con i miei difetti.
Ho preso un’altra strada rispetto al seguire ‘la squadra di casa’. La squadra di casa ora somiglia davvero poco alla squadra di 10 anni fa. Ci sono stati molti cambiamenti.
Ma quando mi è stato chiesto di girare un video post-Covid dedicato al settore giovanile della Valcar – Travel & Service, non potevo tirarmi indietro.
Non bisogna mai dimenticare da dove si è partiti, anche se poi si prende un’altra strada. Ed è con grande piacere che ho realizzato in maniera un po’ artigianale questo video interpretandolo come se fosse un regalo, un modo per ricordare quanto sono importanti i settori giovanili e, in particolare, quanto sono importanti i settori giovanili del ciclismo giovanile.
Spero che il video ti sia piaciuto. E se ti fa piacere l’idea che possa contribuire a diffondere la passione per questo sport, considera l’idea di condividerlo.
Buon ciclismo (rosa) a tutti!

Site Footer