#68 – Perché stiamo sempre attaccati al cellulare

Perché speriamo che qualcuno si accorga di noi.
Perché speriamo intimamente di essere apprezzati.
Tutto qui. 
I nostri cellulari raccontano dei nostri desideri.
Raccontano del nostro desiderio infantile di bambini che vogliono sentirsi cercati.
Basta un numerino rosso a darci gioia.
Il cellulare è la speranza che qualcuno ci guardi esattamente nel modo in cui vorremmo essere guardati.
Chi più, chi meno, chiunque subisce la droga delle notifiche.
Alla notifica non riesci a dire di no.
È una droga.
È aspettativa.
È mistero.
Forse è un messaggio, forse è un Like sulla mia foto, forse qualcuno ha condiviso quella frase che ci pareva tanto profonda.
Tutti ne siamo più o meno dipendenti.
Io ne sono drogato.
Non riesco a ignorare il numerino rosso.
Per ogni numerino, controllo chi ha messo il Like.
Sono alcolizzato di numerini rossi.
A volte li cerco, completamente dipendente come un tossico.
Come con questo post.
Scritto per il tuo Like.
Scritto per la tua condivisione.
Ti prego, fallo.
Ti prego, metti Mi Piace.
Così al risveglio farò scorrere tutti i nomi e saró felice.
Felice di aver attirato l’attenzione.
Felice come un ubriaco che canta.
Che poi, passato l’effetto dell’alcol, si risveglia più triste di prima.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer