#309 | Perché non ti ribelli? (War in the Mind)

Appartengo ad una generazione la cui maggioranza non ha fatto rivoluzioni e la cui minoranza ha fatto rivoluzioni immaginarie. Io non ho mai sopportato lo status quo e non ho mai sopportato l’essere convenzionale. E trovavo l’apparire convenzionale come il modo migliore per essere un vero ribelle in un mondo in cui la ribellione era stata comprata e inglobata dal mercato. Ah, il mercato! Beati i tempi in cui qualcuno ancora soffriva la volgarità del mercimonio di cose e di (...)

Read More

305 | Figlie di un ciclismo minore

Non amo il ciclismo femminile in sé. Amo il concetto che le donne siano pari agli uomini. E che poi certi concetti li provi a tradurre in azioni. Nel ciclismo ci sono capitato. La mia passione è per certe idee. Per alcuni ideali. Non per il ciclismo in sé. Amo il ciclismo nella misura in cui può farmi esprimere ideali. Viverli. Lo amo nella misura in cui diventa un mezzo per compiere battaglie. Più o meno immaginarie. Più o meno donchisciottesche (evvai di (...)

Read More

#304 | About Love. Frammenti di cose amate, vissute e immaginate

Ho una mente inquieta e confusionaria. Inizio molte cose che non porto a termine, quasi tutte muoiono. Resistono le più valide, le migliori? No. Resistono quelle che somigliano più a me stesso. BICITV e il mio blog, ad esempio. Oggi incomincio un nuovo progetto dove vorrei frullare insieme tutte le mie passioni. Si chiama About Love ed è una raccolta di frammenti di cose amate, vissute e immaginate. Un racconto diaristico con racconti del presente e flaskback, con cose reali (...)

Read More

#303 | Scimmiottare una normalità che non esiste più

Ieri sera ho visto stralci del Festival di Sanremo. Non si può scimmiottare una normalità che non esiste più: questa è la lezione che mi sono appuntato. I presentatori, benché bravi e capaci, non erano sintonizzati sulla realtà della situazione che stiamo vivendo. Uno spettacolo la cui frase sottintesa era. “Facciamo più o meno tutto come prima, come se non stesse succedendo niente”. E invece negli ultimi 365 giorni è successo tutto. Lo spazio della pura spensieratezza non può esserci. (...)

Read More

#302 | BICITV: quali caratteristiche avranno le mie dirette su Twitch?

Dall’1 febbraio sarò Live su BICITV (Facebook, Twitch) dal lunedì al venerdì alle ore 13.00. Ma cosa ci metterò dentro le mie dirette? L’amore per la bici e la voglia di ascoltare chi mi fa innamorare del ciclismo. Ogni giorno sceglierò tre storie: la prima sarà la storia più “cliccata” dalla community BICITV, la seconda sarà una storia scovata da altri siti o profili di informazione ciclistica perché in questo momento storico difficile la nostra voglia è quella di connettere (...)

Read More

#301 | BICITV: ecco perché quest’anno farò 200 dirette

Il 2021 sarà l’anno più importante della storia del ciclismo, perché è l’anno della ricostruzione dopo lo tsunami ‘coronavirus’. Oggi più che mai occorre buttarsi a capofitto nel creare nuovi progetti, perché quando la ripartenza ci sarà (parlo di una ripartenza economica, e la ripartenza ci sarà di sicuro) bisognerà farsi trovare pronti. Come BICITV siamo pronti a partire con una progettualità diversa. Il primo passo sarà quello di tornare Live e in diretta in maniera massiccia con una serie (...)

Read More

#300 | Grazie per questo anno indimenticabile

Lo so, in tanti sono morti. Troppi. Questo è stato un anno di dolore. Il cielo mi ha graziato dall’aver subito lutti di persone a me molto vicine. Per questo, la sofferenza è stata ben più lieve di molti altri che conosco e che amo.   Eppure mi viene da dire Grazie a questo 2020. Che mi ha fatto capire cosa ha valore e cosa no. Che siamo minuscoli granelli di sabbia, umili al cospetto dell’immensità delle stelle e del (...)

Read More

#299 | Dieci anni esatti di BICITV

Sono affezionato a questa foto. Quando sabato 19 dicembre salirò sul palco dei VIRTUAL BICITV AWARDS saranno esattamente 10 anni da quando mi presentai per la prima volta pubblicamente come racconta la foto. Era dicembre anche allora e stavo preparando una trasmissione TV che si sarebbe chiamata BICITV. Una grande novità, per quei tempi. All’epoca dissi a me stesso che avrei cambiato il 10% dell’allora sito BICIBG e così avrei voluto fare ogni anno. Un cambiamento del 10% ogni anno (...)

Read More

#298 | BICITV 2021: tra TikTok e Instagram Reels, Cycling Talks, Cycling Breaks e il canale BICITV24

#298 | BICITV 2021, TRA TIKTOK E INSTAGRAM REELS, CYCLING TALKS E CYCLING BREAK E IL CANALE BICITV h24 Lavorare durante il lockdown è complicato. Ti ‘scappano’ più cose, le preoccupazioni delle persone intorno a te gravemente colpite dalla crisi crescono, il cosiddetto smartworking ti fa perdere un po’ di produttività. Però hai più tempo per riflettere. Su come interpretare al meglio il tuo lavoro e come essere utile per tutto il tuo pubblico, dai ragazzi agli adulti. BICITV 2021 (...)

Read More

#297 | Vuoi sostenere BICITV?

Per amore del ciclismo dedichiamo ogni giorno circa 19 ore per realizzare BICITV: notizie, video, approfondimenti, social. Abbiamo sempre scelto di dare tutto gratuitamente, perché il ciclismo è uno sport popolare che appartiene a tutti. Questo lavoro ha però un costo elevato: i costi di gestione dei sito, la stampa dell’Almanacco del Ciclismo Bergamasco, la manutenzione del Canale BICITV h24, l’organizzazione dei BICITV Awards, i contributi che diamo ai nostri collaboratori sono solo alcune delle spese che affrontiamo ogni anno. (...)

Read More

#296 | Il ciclismo senza le foto e i video

L’ultimo post del blog ha ricevuto più di 200 Like. Tanti, pochi… non importa. Anche noi nel nostro piccolo dobbiamo uscire dalla dittatura della quantità. Quello che importa è che un certo numero di persone è rimasto colpito come me dalle lacrime di gioia di Vittoria Guazzini per il successo di una compagna di squadra. Stamattina mi viene da pensare ad un banalità: ma se la fotografa Twila Muzzi (alla quale, peraltro, sono molto affezionato e guai chi me la (...)

Read More

#295 | Cosa mi ha colpito di Vittoria Guazzini

Mentre lavoravo alla scrittura del comunicato stampa Valcar – Travel & Service per la vittoria di Elisa Balsamo, mi è capitata sottomano una fotografia che ritraeva Vittoria Guazzini. Mi ha rapito, mi sono fermato di lavorare e sono rimasto lì a guardarla per un minuto. Ne sono rimasto colpito. Era un primo piano con lei letteralmente in lacrime per la vittoria della compagna di squadra. Lei è una che dominerà le scene del ciclismo mondiale, questo il mio (facile) pronostico. (...)

Read More

#294 | Altro lockdown

Giornata di preparativi, questa. Alla seconda chiusura. Confesso di essere un po’ preoccupato. Per la ‘salute’ dell’economia italiana, ovviamente. Le storie di difficoltà si moltiplicano nei racconti intorno a me. Poche parole, tanto impegno, lavoro e dedizione: questa è l’unica ricetta che mi viene in mente. In bocca al lupo a tutti noi.

#293 | Ecco come BICITV starà su Instagram e TikTok (#WhyBICITV)

Confesso di avere avuto diversi problemi nel capire come usare social ‘difficili’ come Instagram Reels e TikTok, perché l’avere 38 anni, il non essere donna e il mio essere ‘serio’ e non particolarmente brillante né ironico, non sono esattamente caratteristiche che aiutino ad interpretare questi social per teenager. Eppure credo di avere trovato una chiave di lettura per preservare comunque la mia identità e la mia ‘serietà professionale’ e nel contempo trovare uno stile attuabile in un contesto così diverso (...)

Read More

#292 | Campionati Italiani di cronometro a squadre anche su Instagram BICITV

Sono molto felice di essere presente insieme a Giorgio Torre, Roberto Amaglio e Fabiano Ghilardi al Campionato Italiano cronometro a squadre di Treviglio. Felice perché la Trevigliese ci dà la possibilità di sperimentare nuovi modo per raccontare l’evento. Questi sono gli organizzatori con cui mi piace lavorare: quelli che vogliono fare evolvere la propria manifestazione. Così come era successo al Giro del Friuli ci sarà una sorta di TaveOver: tutto il profilo Instagram BICITV di domenica sarà dedicato esclusivamente a (...)

Read More

#290 | Virtual BICITV Awards – Nembro 2020, il nuovo format ai tempi del coronavirus

Da ieri ho iniziato concretamente il lavoro di organizzazione e preparazione ai “Virtual BICITV Awards – Nembro 2020”. Andranno in scena il 19 dicembre 2020 dal teatro Modernissimo di Nembro e saranno virtuali. Raccoglieremo e racconteremo con interviste in videochiamata le migliori storie di ciclismo di questo tribolato 2020. In tanti mi hanno detto di annullare l’evento. Mai. Piuttosto di chiudere, lo reinventiamo. E così faremo. Non è questo il momento per mollare, le squadre e gli atleti hanno bisogno (...)

Read More

#289 | Coprifuoco

Da giovedì non si potrà più uscire di casa dalle ore 23.00 alle ore 05.00 qui in Lombardia. Peccato. Perché di notte si sente il respiro delle città. E anche il nostro, di respiro. La profondità di quanto sta incidendo la questione ‘coronavirus’ nelle nostre vite è senza precedenti. In questo nuovo mondo pare che solo la bici (e il mercato ad esso connesso) si salverà, per il momento. Avrei preferito pagare un prezzo minore per vedere così diffuso l’uso (...)

Read More

#288 | Le cronoscalate di Trontano

Domenica sarò a Trontano per documentare le cronoscalate organizzate dal Pedale Ossolano. Sarà un’occasione imperdibile per vedere all’opera i migliori giovani scalatori d’Italia, grandi e piccoli. I sei video della gara (ciascuno per categoria) saranno caricati martedì 20 ottobre. Non vedo l’ora che sia domenica.

#287 | Le Live delle 13.30 mi insegnano ad amare l’Italia

Ogni giorno racconto alle 13.30 tre storie, due personaggi e una località del mondo del ciclismo. E in particolare mi sto affezionando al fatto del dovermi documentare 10-20 minuti al giorno per raccontare un luogo. Questo piccolo studio quotidiano mi insegna tante cose su tanti angoli d’Italia. Quando l’altro giorno ero in Friuli, non mi pareva vero di potere godere dal vivo di Aquileia e di Grado, località di cui avevo parlato durante le mie Live. Bellissimo. Fare Live quotidiane (...)

Read More

#286 | Contro il tempo

La storia recente ci dice che il ciclismo italiano non ha mai avuto molti grandi cronomen. Dopo Moser gli italiani raramente si sono messi in mostra con continuità nelle prove contro il tempo. Eppure qualcosa si è mosso negli ultimi cinque anni. Tanti giovani atleti si sono messi in evidenza proprio a cronometro. Non vedo l’ora di scoprire che cosa accadrà a partire dal consultare scrupolosamente tutte le indicazioni che il prossimo campionato italiano cronometro ci darà.

#285 | Esordienti

Domenica avrò il piacere di assistere ad una gara esordienti. Mi piace l’idea di essere vicino a chi sta iniziando a pedalare. Mi emoziona di più che stare vicino ai professionisti. Stare vicino agli esordienti in un anno così anomalo è un qualcosa che mi sembra ancora più doveroso. Seguire i giovani significa stare a contatto con la natura più profonda della bellezza di questo sport.

#284 | Bologna, Italia, sotto il porticato

Ogni angolo di Italia nasconde qualcosa di magico. Ieri è stato bellissimo salire sul S.Luca camminando sotto quel porticato che dalla certosa porta alla basilica in cima alla collina. Il ciclismo ti dà l’occasione di visitare scorci nuovi. Toccate e fughe. E ti mette dentro la voglia di tornarci, nei posti, per visitarli per bene. Siamo fortunati a vivere in Italia.

#283 | Come avere più soldi per la messa in sicurezza del ciclismo?

Come avere più soldi per mettere in sicurezza le gare del ciclismo? Organizzare le gare di ciclismo è diventato più complesso. Bisogna pensare a moltissime cose. Se organizzare le corse diventa un vero e proprio lavoro, significa che più persone ci devono lavorare a pieno. Per lavorarci a tempo pieno, devi avere soldi per farlo. Per avere più personale, per avere più materiali adatti, anche solo per avere più tempo per prepararti, devi avere soldi. Ogni Federazione nazionale e internazionale (...)

Read More

#282 | Anche Alè BTC Lubjana ha scelto BICITV per il proprio ufficio stampa

Sono molto contento per il mio socio Giorgio Torre, perché è diventato addetto stampa della Alé BTC Lubjana, squadra UCI stabilmente nelle Top 5 del World Tour femminile. Gestire la comunicazione della squadra che conta tra le proprie atlete una campionessa totale come Marta Bastianelli sarà un onore e una sfida. Abbiamo già diverse idee su come sviluppare questo lavoro, ma – in pieno stile BICITV – dapprima ci muoveremo in punta di piedi e con umiltà per capire il (...)

Read More

#281 | Giro di Lombardia, Italia

Non potere vedere la folla a Bergamo alla partenza del Giro di Lombardia sarà qualcosa di amaro. Il potere disputare una gara così bella sarà qualcosa di dolcissimo. In questo momento storico chiunque si prodiga nel fare, nel costruire, nell’organizzare qualcosa, è un eroe e merita un plauso. Dobbiamo rimanere stretti e uniti, sempre. So di essere retorico. Ma è nei momenti difficili che un po’ di retorica non guasta. Da soli si va più veloci, ma insieme si va (...)

Read More

#280 | Cosa mi accade quando incontro Samuele Manfredi

Sono sicuro al 100% che tanti Like arrivati sul post #279 non erano per Gianni Bugno, ma per Samuele Manfredi. E sono sicuro al 200% che questi Like non siano arrivati per quello che è capitato a questo ragazzo, ma per un’altra ragione. Perché Samuele è Samuele. Punto. Ho sempre ammirato le persone molto diverse da me, che sono – in qualche modo – il mio opposto. Samu ti prende perché è solare, simpatico e intelligente. Perché sa amare e (...)

Read More

#279 | Cosa mi accade quando incontro Gianni Bugno

Da bambino tifavo Gianni Bugno. Uno dei miei primi ricordi di ciclismo è la sua vittoria alla Milano-Sanremo. Il Giro d’Italia in maglia rosa dalla prima all’ultima tappa. La faccia delusa di Jalabert dopo che Gianni conquistò il suo secondo Mondiale. Il fotofinish al Giro delle Fiandre. Quanta emozione averlo visto dal vivo vincere in maglia tricolore la Coppa Agostoni a Lissone. Un’emozione talmente forte che adesso – dopo anni – se lo vedo neanche mi riesce di rivolgergli parola. (...)

Read More

#278 | Come stiamo cambiando i video di BICITV

La serie “The Last Dance” dedicata a Michael Jordan ha cambiato i parametri con cui si racconta lo sport. Lo stile documentaristico e la serialità sono la nuova frontiera della comunicazione video sportiva. Ecco perchè stiamo incominciando a cambiare lo stile dei video di BICITV ripartendo da zero con un reboot. Il primo passo è stato levare musica di sottofondo, i toni da servizio TG anni 80 e lasciare l’audio in presa diretta. Il secondo passo sarà aumentare le voci (...)

Read More

#277 | Nove anni di BICITV: che cosa abbiamo dato al ciclismo?

Che cosa ha dato BICITV al ciclismo? Difficile rispondere. Sono troppo addentro per dare una risposta. Ho trasmesso dei valori? E se sì, quali? Abbiamo creato qualcosa di utile? Abbiamo scelto i toni giusti? Cosa abbiamo sbagliato? Cosa potevamo fare meglio? Ieri ho festeggiato in silenzio questo anniversario. Nove anni. Le cose stanno andando in una maniera imprevista in questo 2020. Ospite di un eccellente organizzatore come Rino Baron, ho respirato qui a San Martino di Lupari la voglia di (...)

Read More

#276 | Fare manutenzione è innovazione?

Fare manutenzione è più difficile rispetto a costruire qualcosa di nuovo. La manutenzione richiede delicatezza, cura e rispetto del passato. E poi manca quella fiammata di energia e di entusiasmo che solo le cose nuove sanno dare. Eppure soltanto con la cura quotidiana si riescono a costruire cose resistenti al tempo. Per questo la manutenzione è così importante. La vera innovazione non è creare qualcosa di nuovo, ma saper fare manutenzione e reinventare secondo nuovi parametri e con nuovi strumenti.

#275 | Ritorno alle gare dopo 11 mesi

Non avrei mai creduto di stare lontano dalle gare per 11 mesi. Nell’ultimo weekend ho fatto il ‘turista’ alle Strade Bianche e alle gare di Monza per capire il nuovo contesto. Ho osservato con attenzione molte cose. E credo di averne capite alcune per migliorare il nostro lavoro a BICITV. Non vedo l’ora di ripartire dalla gara junior di San Martino di Lupari.

#274 | Reframing e shoshin

I contesti di questo 2020 cambiano velocemente. Te ne sei accorto anche tu? Tutto cambia alla velocità della luce. Il coronavirus ha sparigliato le carte in tavola. La capacità di tararsi secondo nuovi parametri non è più soltanto auspicabile. Diventa necessaria. Ad agosto BICITV cambierà pelle. Io cambierò pelle. Sembra paradossale, ma è nei momenti di maggiore cambiamento che bisogna tenere ben presente la propria identità, il perché si fanno le cose. In giapponese questo concetto viene sintetizzato con la (...)

Read More

#273 | Dimenticanze

Ricorderò la settimana appena trascorsa come la settimana più ricca di dimenticanze della mia vita. Strano. In genere mi sfugge poco o niente, vuoi perché mi appunto di tutto ovunque, vuoi perché ho buona memoria. Questa settimana ne ho combinate di tutti i colori nonostante agende cartacee e virtuali, e promemoria vari. Strano davvero. Ho mancato due appuntamenti (dentista e – pazzesco – persino di presenziare ad una presentazione di un team), sbagliato due comunicati stampa e, poco fa, dimenticata (...)

Read More

#272 | Mai dimenticare le proprie origini (anche se poi si va per un’altra strada)

Ho incominciato a lavorare nel mondo del ciclismo preoccupandomi della diffusione del ciclismo femminile 10 anni fa non perché fossi un appassionato di questo sport, ma perché pensavo che in Italia le donne meritassero più rispetto e più diritti nel mondo del lavoro. Allora pensavo che io non potevo fare molto per migliorare la condizione delle donne in Italia e per cambiare una cultura fortemente maschilista, ma pensavo che qualcosa nel mio piccolo dovessi e potessi fare. Caso vuole che (...)

Read More

#271 | Grazie per gli auguri (il ciclismo mi ha dato un volto)

Non posso che essere grato al ciclismo. Il ciclismo mi ha dato un volto, mi ha fatto conoscere un’infinità di persone che un timido come me non avrebbe mai conosciuto, mi ha spinto a tirar fuori una delle migliori versioni di me. I 400 auguri di buon compleanno mi hanno fatto piacere. Nessuna commozione, una buona dose di gratitudine, ma soprattutto piacere, piacere e ancora piacere. Un ‘Grazie moltissime’ in stile Andy Kaufman interpretato da Jim Carrey in Man on (...)

Read More

#270 | Un regalo di compleanno? Un aiuto di 10 euro a BICITV

Il Covid-19 ha messo in difficoltà la tenuta economica di BICITV fondata sulla produzione di video per le gare. Ma noi andiamo avanti, sempre. Ieri sera abbiamo lanciato la 19enne Anna Pavesi come conduttrice. Da qualche settimana (vedi link sotto) siamo in fase di test con la nostra web tv. Il nostro sogno è creare una tv per i giovani atleti fatta da giovani. Tu mi aiuteresti con una donazione annua di 10 euro? Serve a coprire le spese e (...)

Read More

#269 | Da quando è caduta Claudia

Da quando è caduta Claudia Cretti, nulla è stato più come prima. Non riesco più a guardare al ciclismo allo stesso modo da tre anni. La lista dei morti e dei menomati continua ad allungarsi. Per quanto so che ‘fa parte del gioco’, per quanto so che il mio compito è fare qualcosa affinché non capiti più, per quanto so che, dopotutto, la vita è anche fatalità, controllare il mio stato d’animo non mi riesce più. Basta un incidente qualsiasi (...)

Read More

#268 | Cosa non cambierà mai in BICITV

Stiamo vivendo un 2020 di enorme cambiamento nel mondo del ciclismo. La situazione di questa settimana è diversa da quella di settimana scorsa. E a sua volta quella di settimana scorsa è differente da quella di due settimane fa. Sapere cambiare e adattarsi è un obbligo. Ma quando si cambia molto, spesso si genera confusione. Ciò che non deve mai cambiare è il Perché fai le cose. Il Perché ci dice quali sono i nostri valori. Sono i valori che (...)

Read More

#267 | Ciao Giancarlo

Una delle giornate più belle dei miei anni nel ciclismo è stata al Trofeo Laigueglia 2019 quando per la prima volta sono salito su un auto del cambio ruote. Una giornata bella, perchè Giancarlo è sempre stato gentilissimo con me, ha mostrato sincero – e sottolineo la parola ‘sincero’ – interesse per le cose che facevo nel mondo del ciclismo. Persone genuine come Giancarlo Rinaldi ce ne sono poche. Lui lo è stato. Raramente ho incontrato persone all’interno del mondo (...)

Read More

#266 | Oggi doppia Live su Instagram: alle 19.00 con Moreno Martin e alle 20.45 con Maurizio Mazzoleni

Sono molto felice che Maurizio Mazzoleni e Moreno Martin abbiano accettato di partecipare alla Cycling Talk di questa sera. Con Maurizio sarà interessante capire come è stata gestita la situazione coronavirus dal suo punto di vista di medico e di preparatore atletico e come potrebbero essere gli sviluppi delle prossime settimane. Con Moreno invece sarà interessante fare una panoramica a 360° sul mondo al quale apparteniamo, quello del ciclismo giovanile. Il filo conduttore di entrambe le chiacchierate sarà sicuramente quello della passione. Sì, perché (...)

Read More

#265 | Doppia partenza

Oggi è una giornata di doppia partenza per due social di BICITV. Innanzitutto non vedo l’ora di lavorare con Anna Pavesi. In realtà stiamo lavorando insieme da diverse settimane progettando nuove cose per chi ama il ciclismo. Ma la particolarità di stasera è che andremo Live insieme su Instagram e le farò “da spalla”. Ogni settimana Anna presenterà una selezione delle cose più interessanti viste sui social nella settimana precedente. La seconda partenza riguarda invece TikTok. Dopo la ‘falsa partenza’ avvenuta (...)

Read More

#264 | Facciamo finta che

Nelle ultime due settimane sono a stretto contatto con due miei cuginetti che hanno meno di 10 anni. Mentre sto scrivendo, stanno giocando là fuori. Adesso uno dei due sta dicendo all’altro: “Facciamo finta che” e descrive un mondo. Già. Facciamo finta che. La realtà si discosta sempre dai nostri desideri. Per questo è spesso più dolorosa. Gli esseri umani sono ossessionati dalla verità. Credo che mi piace fare come i bambini: dichiarare apertamente la bugia alla quale credere. Facciamo (...)

Read More

#263 | Alcune considerazioni dopo un’ora di diretta con Renato di Rocco

Il momento storico dell’Italia è delicato e complesso. Ognuno è chiamato a fare la propria parte. Per questo da qualche settimana a questa parte la prima domanda che ci poniamo nelle riunioni BICITV è: “Come possiamo essere utili in questa fase?”. La difficoltà di questo periodo è che le situazioni evolvono ogni 2-3 giorni. Chi opera nel mio settore – quello della comunicazione – deve avere una capacità nel reinventarsi e nell’adattarsi in base al contesto. Una capacità che mai (...)

Read More

#262 | BICITV: ripartiamo con le interviste in diretta su Instagram e Facebook, ora si può

Adesso si può ripartire con le Live. Il clima è ben diverso rispetto a quando stavamo contando i morti qui a Bergamo nel mese di marzo. Dopo una prima fase in cui lo stato d’animo era di lutto, dopo una seconda fase in cui abbiamo lavorato per raccogliere fondi ad aprile, ora BICITV può fare il proprio mestiere senza mancare di rispetto a chi sta soffrendo. Ripartiremo con le interviste in diretta su Instagram ai protagonisti del mondo del ciclismo. (...)

Read More

#261 | Le mie scuse. Le Live riprenderanno l’1 maggio con una nuova modalità

Ieri mattina avevo scritto che avrei fatto la consueta Live serale e poi invece non l’ho fatta. Vi porgo le mie scuse. Il fatto è che all’improvviso ho avuto una nuova idea – molto più bella, molto più efficace, molto più interessante – per andare a fare qualcosa di utile sia per chi ama il ciclismo, sia per aiutare chi è in difficoltà e mi sono buttato a capofitto nel ‘studiarmela’ fino in fondo. Ho bisogno di qualche giorno di (...)

Read More

#260 | Non mollare, perché se molli diventa un’abitudine (dedicato a me stesso)

Ieri non ho fatto nessuna Live per BICITV. Non funzionava il wi-fi. In questo tempo di quarantena le linee sono sovraccariche e non riesco a svolgere come vorrei il mio lavoro. Non va niente. E allora ieri mi sono detto: “Niente Live, non voglio sembrare così poco professionale”. Ho sbagliato. Sono un perfezionista e la smania di fare le cose fatte bene mi ha fatto mollare. Piuttosto che fatte male, meglio non fare niente, ho pensato. E invece no, ho (...)

Read More

#259 | La prima Live in tempo di coronavirus

Fatico ancora a prendere le misure a questa situazione generata dal coronavirus. Oggi ho imbastito la prima diretta con i mezzi che avevo dentro casa: PC, telefono e tanta buona volontà. Sì, volontà. Proprio in questi momenti è la voglia di fare le cose al meglio l’unica cosa che ti sostiene. Qualcuno oggi si è affacciato. Io ero un po’ impacciato, ma sono convinto che nei prossimi giorni mi scioglierò un po’. Peccato che oggi non mi funziona la connessione (...)

Read More

#258 | Emergenza coronavirus: ecco cosa faremo con BICITV nei prossimi due mesi per l’ospedale di Bergamo e il Comune di Nembro

Da sempre la missione di BICITV è quella di migliorare il mondo del ciclismo attraverso la creazione di strumenti che aiutino le persone che amano questo sport a vivere la propria passione.   Per il 2020 avevamo programmato una serie di progetti ben strutturati, ma l’emergenza coronavirus li ha stravolti. Un’emergenza che ci ha spinto ad interrogarci su quale fosse la cosa più giusta da fare.   Siamo bergamaschi. E quello che è successo nella nostra città è stato tragico. (...)

Read More

#257 | Coronavirus: 4 motivi per cui non faccio dirette

Tutti fanno dirette, adesso. Tutti in Live. E tu Valerio, perchè no? Le hai sempre fatte, abiti in provincia di Bergamo, organizzi i BICITV Awards a Nembro: chi meglio di te potrebbe raccontare la situazione che stiamo vivendo? Qualcuno mi ha scritto in privato. Ecco la mia risposta pubblica.   Non faccio dirette per quattro motivi.   Il primo. Sto male. Che sia coronavirus o no ho una febbriciattola che non mi abbandona da giorni e che mi procura dolori (...)

Read More

#256 | Corona virus: la potenza devastante della comunicazione

Non ho la competenza per sapere se le misure (estreme) attuate per contenere il contagio del corona virus siano opportune o no. Ma ieri sera mentre passeggiavo nel vuoto dei centri commerciali avevo una sensazione di inquietudine. No, non per il clima apocalittico e surreale che si respirava. No. Mentre camminavo pensavo al potere devastante della comunicazione. Nessuno ha mai conosciuto un malato di corona virus. E se sì, non ha visto niente di così tragico. Niente chemioterapie, niente cappelli (...)

Read More

#255 | Non c’è domani

Mi guardo intorno e spesso mi sento diverso e, talvolta, sbagliato. Perchè tutti mi sembrano vivere e divertirsi, e io no?Lavoro come un pazzo, ogni giorno. Inseguo e costruisco un sogno che è vissuto per anni nella mia testa: finalmente ora si intravede qualcosa di quanto pensato.Dopo anni. Anni di sacrifici. Sacrifici su sacrifici. Intorno le vite sembrano così semplici. Il destino dei ‘senza talento’ come me è lavorare duro.Ogni tanto mi viene voglia di mollare. Ogni tanto vorrei avere (...)

Read More

#254 | Nuove divise

Fuori dalla stanza l’alba impazza delicata a tinte rosa. C’è sempre qualcosa di magico negli inizi.“Quello che dura è quello con cui si comincia” aveva scritto qualcuno.Non è vero, ovviamente. Ma è bello pensarlo. Che il cielo possa rimanere sospeso con questi colori, che le magie degli inizi possano estendersi per sempre. Siamo abbastanza grandi e disillusi per sapere che la vita non funziona così. La bellezza? “Inseguila e svanisce” aveva scritto qualcun altro. Quando inizia una nuova stagione del (...)

Read More

#253 | Gli auguri per un buon 2020

Sai, mi piace trascorrere l’1 gennaio ad augurare buon anno alle persone care. Grazie al ciclismo ho la fortuna di avere aumentato esponenzialmente il numero di persone conosciute. E così ieri ho trascorso qualche oretta ad augurare un po’ a tutti un buon 2020. Bello, mi piace scrivere a tutti uno ad uno. Peccato non avere il tempo di raggiungere ogni persona (non mi piacciono i messaggi copia-incollati).   Sono fortunato. Le persone mi vogliono bene e questo affetto mi (...)

Read More

#252 | Ecco il mio sogno BICITV per il 2020 (e i Grazie per il 2019)

Il 2019 è ormai finito ed è il tempo di bilanci e del darsi nuovi obiettivi. Una fetta importante della mia vita coincide con l’attività di creazione di BICITV e allora ecco che viene naturale guardarsi indietro. Quest’anno abbiamo messo in campo tante novità: la creazione di un sito completamente rinnovato che verrá completato nel 2020, il restyling del logo e della grafica BICITV, l’apertura e la cura di una newsletter giornaliera, la prima produzione di una diretta in streaming (...)

Read More

#251 | Christmas (dilatare il guscio)

Sono le 06.46 del giorno di Natale. Tutto è silenzio intorno. Ho appena finito la doccia, sono in procinto di riordinare la stanza prima di tuffarmi nel giorno di festa. Lo trascorrerò in famiglia, cercando di ricordare a me stesso quanto sia una fortuna avere da qualche parte del mondo persone che, più o meno, pensano a te. Non sono in grado di fare chissà cosa per gli altri, quest’anno. Il 2019 è stato intenso, il 2020 lo sarà di (...)

Read More

#250 | Di nuovo Valcar

Dopo 10 mesi tornerò ad essere addetto stampa della Valcar, la squadra di casa. Ritornare ad occuparmi di ciclismo femminile è un deja-vu, una sorta di nuovo inizio. Ad essere precisi è un quarto “nuovo inizio”, perchè la prima volta fu in occasione dell’apertura della squadra junior, poi dell’apertura della categoria elite e infine l’esperienza più intensa è stata nel 2018, quando viaggiai fianco a fianco del team in tutta Europa. Dopo un anno di distacco totale non è difficile (...)

Read More

#249 | Il più grande ispiratore (tecnologico) di BICITV

Attualmente per me gestire BICITV significa trovare i giusti equilibri tra cinque aree tutte egualmente importanti e interconnesse tra loro. Significa tenere d’occhio e curare l’offerta editoriale da offrire agli utenti / lettori / spettatori (1), coordinare il gruppo di lavoro interno (2) e programmare la sostenibilità economica dell’impresa (3). Ma soprattutto occorre avere ben chiare le dinamiche della comunicazione che avvengono in senso generale all’esterno (4) determinate fortemente (ma non solo) dallo sviluppo di nuove tecnologie (5). È in (...)

Read More

#248 | Le tre novità dei BICITV Awards 2019

Preparare i BICITV Awards a Nembro è la cosa che più mi diverte del mio lavoro, perchè probabilmente i BICITV Awards sono la cosa che mi somiglia di più. Adoro celebrare le piccole grandi gesta dei giovani corridori italiani, ma, più di tutto, forse quello che amo di più è unire ogni angolo d’Italia in un’unica serata. Sì. In tempi di divisione unire è la cosa che amo di più. E ciò che mi piace è cercare ogni anno di (...)

Read More

#247 | A proposito di cultura

Sarà che sono timido, sarà perché provengo da una famiglia di gente semplice e senza un’istruzione superiore, ma faccio fatica a non arrabbiarmi quando qualcuno “fa le pulci” sull’italiano di un’altra persona, correggendone eventuali errori ortografici, di sintassi o quant’altro. E poi magari quel qualcuno ride pure. Ma di che cosa? Della propria “maggior cultura”? Ma che cos’è cultura? Cos’è l’intelligenza? L’avere letto dieci libri in più? L’aver letto 10.000 libri in più? Parlare in un italiano corretto? Cultura è (...)

Read More

#246 | The Ritual Irish Pub

Credo nei luoghi magici. Luoghi che ti parlano e che, in qualche modo, ti fanno sentire meglio. Non so esattamente perchè, ma c’è un locale a Bergamo che puntualmente mi fa questo effetto. Sì, sembro pazzo e probabilmente al Ritual Irish Pub mi prendono per pazzo. Ci vado quasi sempre in completa solitudine e, una volta lì, incomincio a leggere e a scrivere come se fossi in una biblioteca. Possibile che mi riesca a concentrare solo lì mentre intorno tutti (...)

Read More

#245 | Joker

Beh, sono un fan di Batman da sempre e quindi era impossibile per me perdermi il film dedicato ad uno dei più enigmatici e folli villain di sempre. Però il film mi ha deluso un po’. La bellezza del Joker sta nell’ambiguità del personaggio. Se il Joker tratteggiato da Nolan era bello proprio perchè non si capiva quali fossero le sue origini, questo Joker odierno mi pare un ritratto fin troppo semplicistico e poco ambiguo. Peccato. Peccato perchè la trovata (...)

Read More

#244 | Il Piccolo Giro di Lombardia 2020

Sì, mi sono arrivati complimenti a pioggia per il lavoro svolto al Piccolo Giro di Lombardia, perché era la prima volta che BICITV si occupava di una produzione di una diretta video di una gara, ma sinceramente non sono mai stato, nè mai sarò, quel tipo di professionista che li sta ad ascoltare. Io amo le critiche, non i complimenti. Non abbiamo fatto niente di speciale, vogliamo alzare il livello. Stamattina abbiamo presentato a Daniele Fumagalli, presidente del Velo Club Oggiono, tutte le (...)

Read More

#243 | Tradimenti

Stamattina una persona mi ha mentito. Capita. Il mentire è tipico delle persone deboli. La sensazione che hai al momento della scoperta di una bugia è sempre negativa. La mia lo è stata e raramente perdo il controllo di me stesso. Eppure l’ho perso. Soprattutto perché mi ha mentito una persona più vecchia di me. Ci si sente traditi, al primo momento. Non è piacevole. Stasera fuori dal finestrino ci sono gocce di pioggia. In fondo tutte le cose brutte (...)

Read More

#242 | Il male oscuro

Il male oscuro è inspiegabile agli occhi esterni. Il male oscuro è quel male che ti fa fare un’ottima produzione video e giornalistica de Il Piccolo Giro di Lombardia e non esserne minimamente felice. Il male oscuro è quel male che ti fa leggere della morte di un corridore ed essere così cinico da pensare che in fondo chi fa ciclismo sa a quali rischi va incontro. Il male oscuro è quel male che ti fa mandare a quel paese (...)

Read More

#241 | La presentazione del Piccolo Giro di Lombardia? Un sogno

Se è un sogno, non svegliatemi. Sabato sera ho trascorso una serata così bella da sembrarmi irreale. Quasi non ci credevo. Ho avuto il privilegio di essere sul palco de Il Piccolo Giro di Lombardia per presentare il lavoro che faremo il 6 ottobre durante il giorno della gara. Non mi sembrava vero. Annunciato dallo speaker del Giro d’Italia Paolo Mei, il c.t. della nazionale Davide Cassani assisteva in platea, accanto c’era l’amico e socio di una vita Giorgio Torre (...)

Read More

#240 | Un agosto da dimenticare

Questo agosto è stato davvero pessimo. Non vedo l’ora che ritorni settembre con tutte quelle gare che tanto adoro, non vedo l’ora che arrivino ottobre e novembre, mesi in cui organizzare i miei amatissimi BICITV Awards. Grazie al cielo la vita somiglia ad un match di tennis: si perdono game, si perdono set, ma non è detto che si perda la partita. Questo agosto è stato a livello personale come l’aver subito un severo 6-0. Torniamo a servire e andiamo (...)

Read More

#239 | La morte di Felice Gimondi

L’unica volta che ho incontrato Felice Gimondi è stato ad una piovosissima gara femminile nel mio piccolo paesino, Bottanuco. Avevo addosso quella sensazione indescrivibile di quando ti capita di avvicinare un’autentica leggenda: un misto di stupore e incapacità di realizzare che quel campione fosse proprio lì, nel mio piccolo paesino. E come ogni grande leggenda mi colpì subito una cosa: la semplicità coniugata con grande umanità e schiettezza. Parlava con i fatti, ha raccontato alla stampa Gianni Bugno – l’unico (...)

Read More

#238 | Otto anni di BICITV

La decisione di fare BICITV è nata otto anni fa in Croazia in un paesino chiamato Trogir. Erano circa le due di notte. Dal ponte da un lato guardavo i locali in lontananza in riva al mare. Dall’altro ogni tanto buttavo un’occhiata furtiva ad un mio caro amico che voleva scollarsi di dosso una tale Bojana. Sul ponte mi chiedevo: trasferirsi a Brisbane, trasferirsi a Torino o fare BICITV? Avevo addosso una voglia clamorosa di cambiare il corso della mia (...)

Read More

#237 | I messaggi che ricevo ogni giorno

Mi piace abitare dove le cose sono autentiche. E la cosa più bella è abitare nel cuore e nella mente dei tanti uomini e donne che ho conosciuto grazie al ciclismo. I messaggi che ricevo ogni giorno sono così tanti e così belli che ogni volta rimango lì spiazzato. Ci sono così tante persone buone così gentili con me. I social portano odio? Macché.  I social ti rendono indietro amplificato quello che semini.

#236 | La morte di Bjorg Lambrecht

Sono gli stessi corridori e i ciclisti a spiegarmi che su una bici ci si può fare male seriamente o addirittura morire. Eppure non riesco mai ad abituarmi. Ogni anno ci sono in media 3-4 momenti come questo e ogni volta reagisco allo stesso modo. Con fitte di dolore. Con sentimenti di condoglianza per il defunto e i cari. E con un senso di colpa. Davvero sto scegliendo i modi corretti di raccontare una tragedia come questa? Con quale tono, con (...)

Read More

#235 | Breve lista di cose impopolari

Non amare gli animali. Non amare i tatuaggi. Non amare gli aperitivi. Non amare mangiare. Non amare le palestre. Non amare l’attività fisica. Non amare viaggiare. Preferire la razionalità all’emotività. Non amare la propria famiglia. Non amare essere positivi. Non amare sembrare particolarmente brillanti o intelligenti. Non tentare di nascondere i propri difetti fisici, nè tentare di migliorarli. Non amare sorridere. La breve lista di cose impopolari si potrebbe allungare. È che stamattina non mi viene in mente nient’altro. Le (...)

Read More

#234 | Quando sei un perdente

Ieri è stata l’ennesima giornata di gloria per i colori azzurri: Matteo Trentin ha vinto una tappa al Tour con un’azione memorabile, mentre Marta Cavalli si è laureata (ancora) campionessa europea nel derny. Due atleti micidiali perché da sempre sono dei vincenti. Non capita quasi mai che ti diano la sensazione che avrebbero potuto fare di più. Sono quel tipo di corridori che tirano fuori sempre il massimo dalle proprie possibilità e che appena hanno l’occasione, la sfruttano. L’esatto contrario (...)

Read More

#233 | Dove sta andando BICITV?

Di sicuro ricorderò questo 2019 come uno degli anni di maggior attivismo per BICITV. Sabato e domenica avrò la fortuna di assistere per la prima volta al Lombardia Giovani: non vedo l’ora di essere a Costa per una manifestazione unica nel suo genere con gare per giovanissimi, esordienti, allievi e anche juniores. Ci sarà da divertirsi. Sto rifinendo il mio nuovo format per le Live su Instagram. Ne ho fatta una qualche giorno fa e mi sembra di aver capito (...)

Read More

#232 | Elisa, Giulio, Letizia, Marta, Vittoria

Mi piace l’idea di mettere in fila i loro nomi così, in ordine alfabetico e senza i loro cognomi. Mi piace perchè potrebbero essere i nomi di un qualsiasi ragazzo o ragazza che incomincia ad imbracciare una bicicletta e a sognare di essere un campione. Ieri è stata una giornata epocale. Giulio Ciccone ha vestito la maglia gialla, mentre Elisa Balsamo, Marta Cavalli, Vittoria Guazzini e Letizia Paternoster hanno fatto registrare il record italiano dell’inseguimento a squadre ai campionati europei U23 (...)

Read More

#231 | Dirette Instagram: stasera alle 19.30 ricomincio con un nuovo format

Come annunciato nel post #225, inizia “la fase 3” del lavoro di rinnovamento di BICITV. Dopo avere cambiato la linea grafica della testata, dopo aver dato seguito e reinventato l’Almanacco del Ciclismo Bergamasco, dopo aver trasformato completamente il sito con l’archiviazione e la classificazione di tutti i risultati di ogni singolo atleta, dopo aver lanciato la newsletter di BICITV con le notizie delle ultime 24 ore, dopo avere introdotto per primi in Italia la pubblicazione sistematica dei video di ciclismo (...)

Read More

#230 | Happy Birthday

Non mi sono mai fatto gli auguri di compleanno. Eppure dovrei farmeli: dicono che bisogna volersi bene e che bisogna regalarsi momenti per sé stessi, no? I mantra delle nuove generazioni suonano più o meno così. Che le felicità ce le cerchiamo dentro noi stessi e che non abbiamo bisogno di nessuno per sentirci felici. Già. Dovrei tatuarmela, una stronzata del genere, e dovrei andare poi in palestra a lamentarmi di qualcosa che non va. O meglio, di qualcuno che (...)

Read More

#229 | BICITV sbarca su IGTV

Prosegue il lavoro di miglioramento di BICITV. Dalla prossima settimana faremo una cosa tanto semplice quanto efficace ovvero caricare tutti i nostri video sulla IGTV (la sezione video di Instagram). Questa scelta è figlia di tre motivazioni: a) i ragazzi di fascia di età 13-18 usano prevalentemente Instagram, b) in questo modo aumentiamo il numero di visualizzazioni di ogni singolo video (siamo già presenti in Youtube e Facebook), c) aiutiamo le attività commerciali a stare e/o avere una piattaforma dove ormai (...)

Read More

#228 | Sciabolare

E all’improvviso la gente ha incominciato a stappare le bottiglie sciabolando. Dovessi raccontare ad uno straniero che cosa è l’Italia partirei da questo. Che all’improvviso tutti stappano le bottiglie così, che lo pubblicano sulle Instagram Stories e che poi c’è l’evoluzione della “sciabolata con bicchiere”. Se fossi un saggista, partirei da questo e dai tatuaggi disegnati sulla pelle degli italiani per fare capire certe nostre cose. Racconterei la bellezza della nostra amoralità e il nostro timore della riprova sociale. L’amoralità (...)

Read More

#227 | Su BICITV i Campionati Regionali Allievi di Lombardia e Piemonte

Siamo molto felici di poter documentare i campionati regionali allievi di Lombardia e Piemonte. Roberto Amaglio sarà a Casazza, mentre io seguirò personalmente le gare di Omegna dove si assegneranno anche i titoli regionali degli esordienti. Lavoreremo con l’obiettivo di sempre: valorizzare il lavoro svolto delle società organizzatrici (in questo caso U.C.Casazza e Pedale Ossolano), far conoscere le “gesta” dei ragazzi dando le giuste informazioni, ma senza esagerare nell’enfasi, perchè occorre ricordare che è ciclismo giovanile e se si esagera (...)

Read More

#226 | La 3 Giorni Comano Dolomiti

Condividere e sostenere la nascita di un nuovo progetto è sempre un qualcosa di magico. Gli inizi sono spesso la fase più bella ed emozionante, anche se in questo caso non si può parlare di un vero e proprio inizio. La 3 Giorni Comano Dolomiti infatti nasce sulla scorta di un’esperienza fantastica quale l’organizzazione per tre anni consecutivi dei Campionati Italiani Giovanili di ciclismo che hanno regalato momenti da ricordare per chi ama questo sport. Essere presente tra due settimane (...)

Read More

#225 | BICITV 2019: inizia la fase Tre

Il sito www.bicitv.it è andato on line da 2 mesi e continua a riscuotere ottimi consensi dagli addetti ai lavori. Siamo contenti. Poche chiacchiere, tanti fatti. A differenza del vecchio sito, ora sul sito ci sono circa 20.000 profili di altrettanti atleti per una completa catalogazione dei risultati e il calcolo delle classifiche valide per i BICITV Awards vengono aggiornate al martedì invece che al giovedì. Un miglioramento “data-oriented” considerevole. Merito di un’opera di riprogettazione del sito e del “work-flow”, certo, ma (...)

Read More

#224 | Tutta la nostra imperfezione

Accade soprattutto quando muore qualcuno. Che cominci a fare un po’ i conti con te stesso, che cominci a chiederti se ti stai preoccupando per le cose per cui vale la pena preoccuparsi, se si sono dette tutte le parole che si avrebbero voluto dire a qualcuno di caro, se se se. Quasi sempre c’è qualcosa di sbagliato quando ci ragioni su un attimo, quasi sempre i momenti sono sbagliati, quasi sempre tutto è imperfetto. Come se la perfezione esistesse. Come (...)

Read More

#223 | Fare lo speaker a Monticelli Brusati

Essere stato speaker alle gare di Monticelli Brusati è stato un piacere. Gli amici del Progetto Ciclismo Rodengo Saiano sono stati molto gentili a pensare a me come speaker per le loro due corse esordienti e allievi e a BICITV per la produzione dei due filmati. Ne sono onorato. Fare lo speaker è infinitamente più semplice e meno faticoso rispetto a quanto faccio di solito, ma, per molti aspetti, è assai più importante. Lo speaker è ‘la porta d’ingresso’ di un (...)

Read More

#222 | Un crescendo di sfide

Non ho mai lavorato così tanto nella mia vita come in questo 2019. Sembra paradossale, ma ho lavorato così tanto da non essere riuscito a vedere nemmeno un minuto in diretta del Giro d’Italia. Un continuo lavoro dietro le quinte. Mi piace stare qui dietro. Mi piace lavorare mentre gli altri si divertono. Non è esattamente ‘sexy’ come cosa, il lavorare sempre. Suona come noiosa, ed è vero. Sono un fissato? Può essere. Ma sono della vecchia scuola. Quella che (...)

Read More

#221 | Quanto è denso il Nulla?

È esistito un tempo per il quale stavo male se nessuno mi scriveva, nessuno mi chiamava, nessuno si faceva sentire, nessuno mi invitava, nessuno – insomma – si interessava in qualche maniera a me. Ed è esistito un tempo in cui nessuno, ma proprio nessuno, si faceva sentire mai. Quel Nulla mi faceva stare male. Se non scrivevo io, non accadeva niente. Se non chiamavo io, non accadeva niente. Se non mi facevo vivo io, non accadeva niente. Se non organizzavo (...)

Read More

#220 | Quando piove

Quando vado alle gare di ciclismo e comincia a piovere, in Italia si leva un coro di lamentele per la pioggia. All’estero non è così. Ma perché tutte queste lamentele? Più piove e meglio è per i nostri ragazzi che imparano quanto prima a guidare la bici in condizioni difficili. Prima si cade e ci si fa male, prima si fa esperienza. È impossibile fare un’intera carriera senza mai cadere e farsi male. Questo è il ciclismo. Ci si fa (...)

Read More

#219 | Il mio Giro d’Italia (e il Piemonte)

Ogni domenica assisto e documento con un video una gara di ciclismo giovanile. Domenica ero a Mondovì, Piemonte. Vivo questo mio documentare come il mio personalissimo “Giro d’Italia”. Un Giro d’Italia genuino, al cuore della passione ciclistica, laddove tutto nasce, laddove è tutto imperfetto, laddove – di conseguenza – è tutto più poetico. Sono un affamato di poesia e spesso la poesia si cela alle origini delle cose, ai margini degli eventi e laddove le persone falliscono. Pensavo questo mentre (...)

Read More

#218 | Il mio ritorno alle dirette BICITV

Dopo due anni torno a fare dirette. Credo molto nell’importanza di essere Live. Tutti i giorni o quasi. Questa via è molto faticosa per la cosiddetta ‘vita privata’, ma bisogna preparare BICITV 2020. Il farlo costerà sacrifici e disciplina, ma non importa. Se si vuole costruire qualcosa di solido e duraturo, devi lavorare tanto e bene. Com’è quel detto? “Solo chi è abbastanza pazzo da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”. Le voglio cambiare davvero tante cose. (...)

Read More

#217 | Il compleanno di Giorgio Torre

Oggi ha compiuto gli anni Giorgio Torre, una persona alla quale andrà sempre la mia gratitudine. Con lui si condivide un progetto importante, quello di BICITV, e questa vicinanza ormai quasi decennale mi ha permesso di crescere parecchio dal punto di vista professionale perchè ho imparato cosa vuol dire avere una vera e propria cultura del lavoro. Ma la gratitudine c’è soprattutto perchè sopportare il mio carattere così umorale non è per nulla semplice. In tanti anni non si è (...)

Read More

#216 | 7Verses (un progetto che non c’entra niente con il ciclismo)

Non credo che sia possibile per me tramutare in lavoro una passione. Una passione è, per natura, irrazionale. E invece quando lavori, la testa ce la devi mettere eccome. Ammiro chi sa tramutare una passione in una professione, ma io non ci riesco. Il ciclismo mi piace, ma non è la mia passione, né tantomeno la mia ossessione. Mi piace come può piacere il gustarsi un buon piatto accompagnato da un rosso forte. Ma non è qualcosa che mi dà (...)

Read More

#215 | Quando rientro da una corsa di ciclismo

Essere stato a Brugherio domenica mattina è stato un piacere. C’erano due gare per esordienti e – non c’è niente da fare – mi piace troppo immergermi nel “ciclismo di provincia”. Ho come l’impressione che per capire il ciclismo bisogna stare immersi lì. Occorre ascoltare i discorsi delle mamme, dei papà, degli allenatori, degli organizzatori, ascoltare come i ragazzi parlano tra loro, cosa vogliono, desiderano. E mi piace incontrare persone nuove. Nonostante non fossi mai stato a Brugherio, sono stato (...)

Read More

#214 | La gara U23 di Taino

Sono molto felice di ritornare a Taino il prossimo sabato. L’anno scorso andò in scena un autentico capolavoro sportivo, quello di Edoardo Affini che con un’azione clamorosa andò a prendersi la maglia tricolore al termine di una giornata memorabile. Cosa accadrà stavolta? Non ne ho idea. Quel che è certo è che ci sarà da divertirsi, perché il percorso, pur non essendo eccessivamente duro (il mitico “Taineberg” è posto troppo lontano dall’arrivo), dà spazio ad azioni coraggiose. E per il (...)

Read More

#213 | Un tuffo nel ciclismo femminile

L’ultimo weekend è stato un “ritorno al passato” con un tuffo nel ciclismo femminile. Ho perso un po’ di conoscenza sulle nuove leve del ciclismo rosa ed è stato un piacere realizzare i video di Nuvolento, perché le due gare sono state molto combattute e divertenti. In particolare mi è piaciuta la gare allieve dove è stato splendido ammirare il passo di Francesca Barale quando la strada si fa ripida, ma soprattutto il gesto tecnico di Eleonora Ciabocco che ha (...)

Read More

#212 | La giornata del Ciclismo Bergamasco

Mi piace pensare che dove passo io le cose diventano più belle. Sì, è una cosa che mi rende felice il migliorare il mondo intorno a me. A volte si riesce, a volte no. Il mio mondo ora è il mondo del ciclismo e con BICITV tento di migliorarlo ogni giorno. Ma un giorno mi piacerebbe vivere un’esperienza come componente FCI a qualsiasi livello. Quando mi guardo intorno alle gare, vedo intorno tanto potenziale inespresso. Mi piacerebbe lavorare attivamente per (...)

Read More

#211 | Cosa c’entrano gli Avengers con il ciclismo? 5 lezioni (2/2)

2Seconda e ultima parte del post incominciato qualche giorno fa (il numero #210). Cosa c’entrano gli Avengers con il ciclismo? Forse niente. Eppure a me piace l’idea di estrapolare qualche lezione da applicare al ciclismo con lente d’ingrandimento sulla comunicazione del ciclismo stesso. Lezione 1. Sono andato al cinema a vedere “Avengers: Endgame” in una multisala piena di persone all’inverosimile. Non sono un appassionato di questo genere di film, ma penso che guardare un film che ha avuto un successo (...)

Read More

#210 | Cosa c’entrano gli Avengers con Marta Cavalli? (1/2)

Cosa c’entrano gli Avengers con Marta Cavalli? Probabilmente niente, ma vallo a spiegare al mio cervello che invece pensa che le due cose siano correlate. Mi spiego. Un giorno a settimana – solitamente il giovedì, ma stavolta, visto che è il 25 aprile, ho anticipato a mercoledì – ho bisogno di staccare dall’approccio quotidiano al lavoro e di allenare il mio “pensiero laterale” (cioè quella capacità di osservare e di risolvere i problemi approcciandoli da punti di vista non usuali) (...)

Read More

#209 | Pasqua e Pasquetta “on the road”

Sono molto felice di aver potuto assistere a due belle gare junior nei giorni di Pasqua e Pasquetta (Cantù e San Martino di Lupari). Rimanere sempre a contatto con i ragazzi, con le famiglie e con le squadre è ciò che mi aiuta a fare meglio il mio mestiere, ma soprattutto è la parte più bella della mia professione, perché mi permette di imparare tante cose. In particolare la gara di San Martino di Lupari è stata altamente istruttiva e (...)

Read More

#208 | I primi 10 giorni del nuovo sito BICITV

Il nuovo sito BICITV è on line da 10 giorni e siamo estremamente soddisfatti della risposta del nostro pubblico. Non tanto perché i numeri crescono (la nostra crescita è da sempre regolare e, a tratti, esponenziale) ma soprattutto perché la qualità dei feedback è totalmente diversa rispetto a prima. Tutti hanno compreso la nostra volontà di voler alzare il livello, ma soprattutto tutti hanno immediatamente capito il nostro desiderio di migliorare il mondo del ciclismo. BICITV collega tutte le persone (...)

Read More

#207 | Fiandre tricolori, gli sponsor e le Granfondo

Investire nelle Gran Fondo è buona cosa: si sviluppa il turismo legato al ciclismo e si ha un ritorno di investimento importante. Pensavo a questo, mentre con un occhio montavo i video delle 2 gare esordienti a Calusco d’Adda per BICITV e con l’altro sbirciavo il Fiandre. Tutti siamo stati felici di aver visto Alberto Bettiol e Marta Bastianelli trionfare, l’uno con la maglia dell’Education First e l’altra con quella del Team Virtu. Tutti ne abbiamo scritto sui social e (...)

Read More