#5 | Firestone (la mentalità del perdente)

Pensare che esista un momento in cui all’improvviso la vita svolti, è una mentalità da perdenti, si sa.
Qualsiasi risultato si ottiene con un lavoro costante e quotidiano, si sa.
Ma a volte mi piace essere un perdente e credere alla fortuna.
Mi piace pensare che, in un colpo solo, le cose si mettano in fila, una dopo l’altra, in maniera irrazionale.
Succede.
Ascoltavo “Firestone” di Kygo, una mattina di due anni fa.
Stavo guidando verso Carpaneto. Erano le sei del mattino.
Alla radio parte questa canzone e – non so perché – ho avuto la sensazione che di lì a poco le cose sarebbero cambiate.
E poi – effettivamente – le cose sono cambiate.
E mi piace pensare alla magia ogni volta che riascolto casualmente la canzone “Firestone” di Kygo.
Come se quando mi capita di ascoltarla, qualcosa debba succedere ancora.
Come se qualcosa dovesse cambiare in meglio di lì a poco.
Ecco, questa è una mentalità da perdente, qualcosa che ha a che fare con il piacere che ti danno i vizi.
Ma come non cedere al fascino della magia?
Come non cedere al fascino della musica, delle emozioni e del credere che quasi nulla dipenda dai nostri comportamenti?”.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer