#174 | B-Talks: il sorriso di Alessandro Fancellu

Mi ha divertito fare la seconda B-Talk (“B” sta per BICITV, “Talk” per chiacchierata) della stagione chiacchierando nella Live su Instagram con Alessandro Fancellu. Non conoscevo minimamente questo ragazzo e si può dire che sia stata quasi la prima volta in cui ci abbia parlato per più di cinque minuti. Ciò che mi ha maggiormente non colpito è stato il suo sorriso. Sono poche le persone che sorridono sia con la bocca che con gli occhi. Lui sorride anche con gli (...)

Read More

#171 | Ghisallo, again

A Innsbruck i migliori atleti al mondo si stanno giocando i mondiali. Domani sarò sul Ghisallo. Sul Ghisallo i migliori giovani italiani si giocheranno la vittoria per una grande classica del ciclismo italiano. Altrove le persone care soffrono, e parecchio.  Non vorrei essere né a Innsbruck, né sul Ghisallo. Ma vicino alle persone care. Che mi direbbero di andare sul Ghisallo e di fare quello che c’è da fare. Quello che devo fare. Le persone care sanno quale è la (...)

Read More

#155 – Giro Rosa

Per la prima volta sto seguendo il Giro Rosa. Non c’è che dire, una bellissima manifestazione:  quanto ne ha bisogno il ciclismo femminile di gare così. Complimenti agli organizzatori. Lo sto vivendo in maniera passiva, girando, osservando, guardando, quasi annusando come se fossi un vecchio cagnolino silenzioso da dietro le transenne che ogni tanto compare e poi scompare. Perché un giorno mi piacerebbe essere parte attiva di questo evento e ho tanto bisogno di osservare, capire, imparare. E in questi (...)

Read More

#151 – Come Ghali (felice di raccontare ciclismo per ragazzini)

A volte mi sento come Ghali: felice di raccontare ciclismo per ragazzini. Tanti ragazzi mi inviano messaggi d’affetto incredibili ed è un qualcosa di sconvolgente. Essere amati dai ragazzi vuol dire essere amati da quanto di più genuino abbiamo nell’animo umano. Sogni, speranze, paure, errori, timori, gioie, passioni.  Ricomincerò dalla loro casa, da Instagram. Ripartirò con le dirette da lì. Gli altri giornalisti mi denigrano per i miei modi diversi di raccontare il ciclismo. Non seguo le regole, non sono (...)

Read More

#108 – In ritiro con le elite Valcar – PBM

Trascorrere una settimana insieme alle ragazze elite della Valcar – PBM è un’esperienza per la quale non riesco a trovare parole appropriate. Oggi è l’ultimo giorno, domani si rientra a casa.  Ho riempito pagine di appunti, frasi, cose che mi hanno colpito, sensazioni. Quest’anno avrò il compito di raccontare la loro stagione e avere il privilegio a viverla da vicino è una cosa entusiasmante. Avete presente il film di Walter Mitty? Quello in cui il protagonista rimane talmente assorto nei (...)

Read More

#105 – Le parole da conservare

Le parole di Ilaria Bonomi sono parole da conservare per chiunque ha a cuore il ciclismo femminile. Sono preziose perché insegnano come rapportarsi con le donne che praticano questo sport. Sono preziose perché insegnano alle donne come interpretare questo sport. E poi rafforza una mia convinzione. Che gli uomini e le donne più giovani di me sono delicatamente più sensibili e profondi a livello di emozioni. E rapportandosi con loro, occorre prima ascoltare. Per me è difficilissimo ascoltare, ma il primo passo (...)

Read More

#63 – La bellezza di Elena

Quando ieri osservavo Elena Pirrone concludere la sua cronometro individuale, mi è capitato di essere colpito da una cosa che raramente mi accade quando guardo gare di ciclismo. Mentre osservavo la pedalata poderosa e potente con quel suo rapporto lunghissimo, dapprima ripetevo a me stesso quanto era forte questa ragazza. Ma poi, quando la telecamera ha indugiato con le riprese frontali degli ultimi metri, è successo che all’improvviso Elena non era più Elena. Elena era diventata “il ciclismo”. Sì, è stato (...)

Read More

#58 – La mia ultima diretta Facebook

La mia ultima diretta Facebook sarà in occasione della mia gara preferita, la Coppa d’Oro. Lo scorso weekend ero alla Coppetta e mi sono reso conto che mi si è rotto dentro qualcosa. Non riesco più a guardare una telecamera e dire che il ciclismo è uno sport bellissimo, quando, in cuor mio, so che il ciclismo è lo sport più pericoloso di tutti, perché in nessun altro sport ci sono casi di infortunio e di morte in così grande (...)

Read More

#57 – Linda

Nel post #56 ho accennato alla mia volontà di non seguire più le corse giovanili per BICITV e di come questo mi susciti non poche emozioni discordanti. Ma ci sono le cose giuste da fare. Il titolo di uno dei miei film preferiti è “Fa’ la cosa giusta” di Spike Lee. Me lo ripeto spesso: fai la cosa giusta, Valerio. Non quella che ti piace. La cosa giusta è reinventarsi sempre. Ebbene, in quest’opera di rinnovamento tra emozioni discordanti, c’è (...)

Read More

Newsletter BICITV (una prova)

Letizia Paternoster sta facendo fuoco e fiamme ai Campionati Europei su Pista di Anadia. Ci piace ricordarla quando la intervistammo la prima volta da esordiente 1°anno: una predestinata. E poi c’è Fabio Aru. Paolo Aresi si dice comunque contento della sua prova nel suo editoriale. Voi che ne pensate? (per la cronaca, oggi è stata la volta di Boasson – Hagen). E poi, ve lo ricordate Damiano Cunego? Beh, ha portato a casa la sesta tappa del Tour of Qinghai. (...)

Read More

#25 – BICITV, media partner della Gf Milano insieme a Quattroruote

Essere media partner della Gf Milano insieme alla rivista Quattroruote è un ottimo risultato e, insieme, punto di partenza. È risultato perché consolida il processo di crescita della testata BICITV, ormai punto di riferimento cardine per ogni amante della bici. È punto di partenza, perché permette di andare ad esplorare nuovi terreni uscendo dallo stretto seminato del ciclismo e allargandolo a quello più ampio della mobilità. Preferisco sempre ragionare in ottica inclusiva, quando devo portare a casa un cambio di (...)

Read More