About Love. Solo per amore
Frammenti di cose amate, vissute e immaginate

Intro (Am I Walter Mitty?)
Che mi piace sognare ad occhi aperti come il protagonista di quel film.
Come si chiamava?
Ah sì, “I sogni segreti di Walter Mitty”.
E che quella musica “Stay Alive” mi faceva entrare in un mondo.
Resta vivo, Valerio.
L’ho scelta come sottofondo di questa raccolta di frammenti.
Su Instagram, su Facebook. Tutto ha a che fare con l’amore.

19Q4
Non ricordo quando comparve Murakami Haruki nella mia vita. Probabilmente stavo gironzolando tra gli scaffali di una libreria e chissà per quale motivo presi in mano i libri 1 e 2 di 19Q4.

Lui credeva che il 2020 sarebbe potuto essere un 19Q4. Una deviazione dal flusso temporale. Un’anomalia. Lui credeva al fatto che le cose si sarebbero potute riallineare. Ci credeva davvero. 

Macchina da scrivere. 
Tramutò il suo Ipad Pro in una macchina da scrivere antica. Abbinò una tastiera Bluetooth, perché sentiva il bisogno di sentire qualcosa da toccare sotto le sue dita.

Lauryn Hill
Quel mattino decise di scrivere di Lauryn Hill, ma era di sè stesso che parlava. Non ne poteva più della volgarità del mercimonio. Del fatto che tutto sia in vendita. Del fatto che gli -ismi erano una sorta di religione. Scrisse. E si rese conto che non era cambiato nulla. Nulla da quando da ragazzo non sopportava il mondo così come glielo avevano disegnato. 

Site Footer